BANDI
Biclazio.it | Opportunità dall'Europa | Informazioni > Bandi > Sostegno a progetti di traduzione letteraria - EACEA 15/2017
Bando:
Sostegno a progetti di traduzione letteraria - EACEA 15/2017

Programma di riferimento:
Europa Creativa 2014-2020

Fonte normativa:
Sito web EACEA

Aree ammissibili:
- i 28 Stati membri dell’Unione europea e i paesi e territori d’oltremare che sono ammessi a partecipare al programma a norma dell’articolo 58 della decisione 2001/822/CE del Consiglio, del 27 novembre 2001, relativa all’associazione dei paesi e territori d’oltremare alla Comunità europea («decisione sull’associazione d’oltremare», GU L 314 del 30.11.2001, pag. 1);
- i paesi candidati e potenziali tali: Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, ex Repubblica jugoslava di Macedonia e Serbia;
- i paesi EFTA/SEE: Islanda e Norvegia;
- i paesi interessati dalla politica europea di vicinato: Georgia, Moldova e Ucraina.

Soggetti ammissibili:
Persone giuridiche

Obiettivi:

Gli obiettivi principali del sostegno ai progetti di traduzione letteraria sono i seguenti:

- sostenere la diversità culturale e linguistica nell’UE e in altri paesi partecipanti al sottoprogramma Cultura del programma Europea creativa;

- intensificare la divulgazione transnazionale e potenziare la diversità delle opere letterarie di alta qualità nel lungo periodo;

- migliorare l’accesso a dette opere letterarie nell’UE e oltre i suoi confini;

- raggiungere un pubblico nuovo con la traduzione di opere letterarie di qualità.

Nell’ambito degli obiettivi summenzionati, le priorità del sostegno a progetti di traduzione letteraria sono le seguenti:

- sostenere la promozione della traduzione della letteratura europea;

- incoraggiare la traduzione da lingue meno diffuse in inglese, tedesco, francese e spagnolo, affinché tali traduzioni possano contribuire a una più ampia circolazione delle opere;

- incoraggiare la traduzione di generi meno rappresentati, ad esempio opere destinate a un pubblico più giovane (bambini, adolescenti, ragazzi), fumetti/romanzi a fumetti, novelle, poesie;

- promuovere l’uso appropriato delle tecnologie digitali al fine sia della distribuzione che della promozione delle opere;

- promuovere la traduzione e la promozione di libri vincitori del premio dell’Unione europea per la letteratura (cfr. http://www.euprizeliterature.eu);

- elevare il profilo dei traduttori. A tal fine, in ogni opera tradotta l’editore dovrà includere una biografia del traduttore.




Azioni:

Le attività ammissibili sono la traduzione, la pubblicazione, la distribuzione e la promozione di un pacchetto di opere ammissibili di narrativa di alto valore letterario, indipendentemente dal genere letterario, tra cui romanzi, racconti, opere teatrali, poesie, fumetti e letteratura per l’infanzia.

Le attività possono includere eventi speciali e attività di marketing/distribuzione organizzati per la promozione delle opere tradotte nell’UE e non solo, compresi gli strumenti di promozione digitale e la promozione di autori presso fiere del libro e festival letterari.

Al fine di integrare la traduzione, la pubblicazione, la distribuzione e la promozione di un pacchetto di opere ammissibili, i progetti possono anche includere traduzioni parziali (traduzioni di estratti) e la promozione di opere di narrativa tratte dai cataloghi del proponente (non incluse nel pacchetto) così da promuoverne la vendita dei diritti sia all’interno che al di fuori dell’Europa.




Scadenza:
25/07/2017
ore 12:00 CET/CEST (mezzogiorno, ora di Bruxelles)

Finanziamento:
La disponibilità di bilancio prevista per il bando del 2017 è di 2 milioni di EUR.
Il contributo finanziario dell’Unione europea per le singole domande non può superare 100.000 EUR o il 50 % dei costi totali ammissibili, se inferiori a tale importo massimo.

Informazioni utili

I proponenti ammissibili devono essere editori o case editrici stabiliti in uno dei paesi che partecipano al sottoprogramma Cultura e che sono attivi nel settore dell’editoria, purché alla scadenza fissata per la presentazione delle proposte possiedano una personalità giuridica da almeno 2 anni.

I proponenti non devono trovarsi in una situazione che ne determini l’esclusione dalla partecipazione e/o dall’aggiudicazione ai sensi del regolamento finanziario applicabile al bilancio generale dell’Unione e alle sue modalità di applicazione3.



PROGETTI AMMISSIBILI

I progetti ammissibili devono:

- avere una durata massima di 2 anni (periodo di ammissibilità);

- consistere nella traduzione e promozione (compresa la pubblicazione di una sintesi delle opere tradotte) di un pacchetto di 3-10 opere di narrativa ammissibili, da e verso le lingue ammissibili;

- essere fondata su una strategia per la traduzione, pubblicazione, distribuzione e promozione delle opere di narrativa tradotte.



LINGUE AMMISSIBILI

Il progetto dovrà altresì essere conforme ai seguenti requisiti concernenti le lingue:

- la lingua d’origine e la lingua di destinazione devono essere “lingue ufficialmente riconosciute” dei paesi partecipanti al programma. Inoltre, la lingua d’origine o quella di destinazione deve essere ufficialmente riconosciuta in uno dei paesi ammissibili UE/EFTA. Sono “lingue ufficialmente riconosciute” le lingue definite dalla Costituzione o dalla legge fondamentale del paese in questione;

- sono ammesse anche le traduzioni dal latino e dal greco antico verso le lingue ufficialmente riconosciute in uno dei paesi ammissibili UE/EFTA;

- la lingua di destinazione deve essere la lingua madre del traduttore (con la sola eccezione dei casi di lingue parlate meno frequentemente, se l’editore è in grado di fornire una spiegazione adeguata);

- le traduzioni devono avere una dimensione transfrontaliera. Non è quindi contemplata la traduzione di opere letterarie nazionali da una lingua ufficiale di un paese a un’altra lingua ufficiale del medesimo paese.



OPERE AMMISSIBILI

Sono ammesse sia le opere in formato cartaceo che quelle in formato digitale (e-book), sempre che soddisfino gli altri criteri di ammissibilità.

- Le opere da tradurre e promuovere devono essere opere di narrativa di alto valore letterario, indipendentemente dal genere letterario, tra cui romanzi, racconti, opere teatrali, poesie, fumetti e letteratura per l’infanzia.

- Non sono ammesse le opere che non rientrano nella categoria «opere di narrativa», ad esempio autobiografie o biografie o saggi privi di elementi narrativi, guide turistiche, opere relative alle scienze umane (storia, filosofia, economia, ecc.) nonché le opere relative ad altre scienze (fisica, matematica, ecc.).

- Le opere di narrativa devono essere già state pubblicate.

- Le opere di narrativa originali devono essere scritte da autori che siano cittadini o residenti in uno dei paesi partecipanti al programma, a eccezione delle opere scritte in latino e in greco antico.

- Le opere di narrativa non devono essere state precedentemente tradotte nella lingua di arrivo, a meno che la nuova traduzione non risponda a una necessità chiaramente valutata. A tale proposito, i proponenti devono spiegare l’impatto atteso sui nuovi lettori e fornire una spiegazione convincente della necessità di una nuova traduzione nella lingua di arrivo specifica.




Indirizzi utili:
Per contattare l’Agenzia:
EACEA-CREATIVE-EUROPE-TRANSLATIONS@ec.europa.eu

Link correlati:
Sito web EACEA

Documentazione utile:
Bando
Linee guida